Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

16 Set 2011

Milano. Lisson Gallery approda in Italia: un gemellaggio tra Londra e Milano

di Vittorio Schieroni -

Lisson Gallery Milan

Il fatto che una galleria del calibro della londinese Lisson abbia scelto di aprire una sua estensione nel Capoluogo lombardo appare di per se stesso un buon motivo per ragionare sulle potenzialità presenti e soprattutto future che Milano è in grado di offrire al sistema arte contemporanea del nostro Paese.

Le motivazioni della scelta di Milano come sede più idonea per il primo spazio internazionale della Lisson Gallery sono individuabili direttamente nel discorso che il fondatore Nicholas Logsdail ha pronunciato nel corso dell’anteprima per la stampa svoltasi ieri nella sede di Via Zenale. Ricordando le precedenti mostre realizzate a Milano con il sostegno del British Council, Logsdail riconosce a questa città un primato nella moda e nel design e identifica in essa la capitale italiana del business e della finanza, prevedendo un grande sviluppo, anche in termini di pensiero e di nuove iniziative. Una Milano, aggiungiamo, che potrebbe essere vista come cerniera tra Europa Centrale, Mediterraneo e il sempre più emergente Est.

Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan Ryan Gander, Interprete, Nicholas Logsdail, Annette Hofmann

Partendo dalla considerazione che a Milano sono praticamente assenti gallerie d’arte che non siano di proprietà nostrana e che, in ogni caso, le gallerie italiane non rappresentano sufficientemente gli artisti portati avanti dalla Lisson, si è voluto in qualche modo colmare un vuoto, inaugurando una location che nell’intento della direzione vuole essere uno spazio a misura d’uomo, intimo, privato, piacevole da frequentare.

La scelta della sede è ricaduta sull’interno di un edificio dei primi del ‘900 recentemente riallestito, in centro, a due passi dal Cenacolo e dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Una location di dimensioni non eccessive, che offre la possibilità d’esporre opere scultoree all’esterno e che si propone di ospitare mostre degli artisti rappresentati dalla Lisson, nomi come quelli di Marina Abramovic, Tony Cragg, Anish Kapoor, Sol Lewitt, Tony Oursler e Giulio Paolini; a dirigerla è stata chiamata Annette Hofmann, negli anni collaboratrice e consulente del team londinese.

Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan Nicholas Logsdail, Annette Hofmann

La prima esposizione della Lisson Gallery Milan, I know about creative block and I know not to call it by name, è a cura dell’artista Ryan Gander e prevede una selezione di opere di Cory Arcangel, Ryan Gander, Haroon Mirza, Jonathan Monk, Allora & Calzadilla, Art & Language, Gerard Byrne, Spencer Finch, Giulio Paolini e Lawrence Weiner. Tema-non tema della mostra è il flusso dell’immaginazione che caratterizza il processo creativo, con gli ostacoli e le idee nascoste che l’artista incontra sul proprio cammino. Opere che talvolta sembrano non finite, che addirittura possono non sembrare delle opere d’arte, di certo soggette ad essere sottoposte all’interpretazione.

Lo sbarco in terra meneghina della galleria di Bell Street è un evento che ha creato aspettative e curiosità nell’ambiente artistico italiano, come una ventata d’aria nuova. A chi si chiede se il connubio potrà funzionare, va ricordato quanto detto da Nicholas Logsdail proprio all’inizio della conferenza stampa d’inaugurazione della Lisson Gallery Milan: “si tratta di un’attrazione, quella tra Italia e Regno Unito, di vecchia data, una simpatia reciproca che deriva dall’attrazione degli opposti”.

Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan

Info

Lisson Gallery Milan, Via Zenale 3, Milano

Mostra in corso: I know about creative block and I know not to call it by name

Durata: 16 settembre-5 novembre 2011

Orari: lunedì-venerdì 9.30-13.00 e 15.00-18.00, sabato su appuntamento

Informazioni: www.lissongallery.com, milan@lissongallery.com, 02.89050608

Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan Lisson Gallery Milan

Lascia un commento