Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

11 Nov 2011

Pensieri preziosi 7, a Padova gioielli d’arte in mostra.

A partire dal 19 novembre, nell’Oratorio di San Rocco – Padova, e fino al 22 gennaio, si tiene la settima edizione di Pensieri Preziosi, una rassegna internazionalmente affermatasi e punto di riferimento della gioielleria d’arte  europea.
Dopo aver indagato diverse scuole europee e singoli artisti, l’esposizione di quest’anno costituisce un ulteriore omaggio di Padova al 150° anniversario dell’Unità d’Italia,  che suggerisce il tema ispitatore alla mostra dal titolo Gioielli “d’Italia” - linguaggi e tendenze nel gioiello contemporaneo italiano.
La mostra, in collaborazione con AGC (Associazione Gioiello Contemporaneo), presenta 15 artisti italiani che permettono di scoprire e conoscere le nuove tendenze del gioiello contemporaneo nel nostro Paese.
Si tratta di Fernando Betto (1961), Adrean Bloomard (1966), Patrizia Bonati (1964), Lucia Davanzo (1954), Elisabetta Duprè (1967), Anna Fornari (1965), Maria Rosa Franzin (1951), Simonetta Giacometti (1956), Lisa Grassivaro (1978), Eugenia Ingegno (1981), Rita Marcangelo (1965), Maurizio Stagni (1958), Fabrizio Tridenti (1962), Barbara Uderzo (1965), Stefano Zanini (1964), provenienti da Roma, Cremona, Perugia, Vasto, Trieste, Udine, Vicenza e  Padova.

dorea_1.jpg1composizione-pensieri-preziosi.jpg

“Pensieri Preziosi 7” – dice l’Assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio – “con l’indovinata proposta di indagare i linguaggi del gioiello contemporaneo italiano, è uno  degli eventi di punta del RAM – Ricerche artistiche Metropolitane il contenitore culturale che si propone, appunto, di approfondire le forme espressive della contemporaneità. Una mostra che consolida un percorso e un primato di Padova riconosciuto a livello internazionale”.

Per Mirella Cisotto Nalon, curatrice della mostra,  “approcci metodologici e tecniche di lavorazione differenti danno vita ad un’esposizione di 120 opere che dialogano avvalendosi di codici stilistici ed espressivi accomunati dalla ricerca artistica, dall’innovazione del concetto di ornamento, dalla sperimentazione di nuovi materiali e tecnologie.”

1composizione-pensieri-preziosi.jpgcucchiaio-1.jpg

I materiali impiegati dai 15 artisti presenti, ciascuno dei quali presenta otto opere, di cui tre recenti, sono i più disparati: dai metalli classici dei gioielli tradizionali come oro e argento, a metalli meno usuali e pregiati quali acciaio, ottone, rame, ferro; accanto corallo, smalti, zirconi, perle, ma anche plexiglas, poliuretano espanso, vetro, silicone, pigmenti, cuoio, materiale plastico, tessuti fino ad arrivare all’utilizzo di objet trouvé quali nidi di vespe, legno, caucciù, terra e persino una pianta grassa e il cioccolato.

Info:

Gioielli “d’Italia”
linguaggi e tendenze nel gioiello contemporaneo italiano

19 novembre 2011 – 22 gennaio 2012
Oratorio di San Rocco, via Santa Lucia
Padova

Lascia un commento