Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

13 Apr 2013

Caccia all’evasione: ma che non sia solo una scusa per lo stato di polizia fiscale. On line il numero di aprile di Contribuenti.it

idraulico-no.gif

- (P.M.P.) -

Idraulici e rigattieri hanno messo in ginocchio l’Italia? Ma non facciamo ridere. E nemmeno pittori e restauratori, barbieri e falegnami, piccoli artigiani e commercianti, pensionati e tutti quelli che devono in qualche modo “fare giornata” per sopravvivere, se e quando ci riescono.

Abbiamo capito da un pezzo che “la grande ciccia” dell’evasione è altrove.

Ma la foto che apparve sulla pubblicità governativa mesi fa - PER FORTUNA POI SPARITA - fece pensare che il colpevole di tutto fosse il nostro vicino, quindi dette il via alla “caccia al chiunque di turno”, il colpevole da usare come facile alibi per non toccare, anzi coprire, gli sprechi di Stato.

Disgusta e preoccupa la faciloneria con cui molti media  da mesi hanno contrabbandata come vera  questa tesi per porre in essre una sorta di stato di polizia fiscale, caro ai tedeschi che vogliono imporlo in tutta Europa, quando poi gli stessi media fanno sapere che la più gran  parte dell’evasione in Italia è dovuta alla criminalità organizzata e alle big Companies che evidentemente non viene combattuta a sufficienza e che grazie a ramificate corruzioni vede inalterato il suo potere.

Del resto l’intera Europa non sembra stare poi molto meglio di noi quando si legge che si evadono circa 1000 miliardi l’anno e che Herman Van Rompuy, presidente del Consiglio Europeo, ha annunciato che la lotta all’evasione fiscale sarà al centro del vertice dei capi di Stato e di governo dell’Unione Europea il prossimo 22 maggio.

Come può difendersi il cittadino comune? Solo diventando più cosciente dei suoi diritti. Ed ecco on line puntualmente sul sito http://www.contribuenti.it/ il numero di APRILE 2013 del periodico di informazione fiscale e consumeristica. che vale la pena di seguire .

E’ possibile scaricare il giornale in versione PDF, seguendo il link http://www.contribuenti.it/news/testata/index.asp

Si legge fra l’altro nell’editoriale del direttore Vittorio Carlomagno…”…Combattere l’evasione è sicuramente un bene per tutti, ma va fatta con mezzi legali e morali, altrimenti si rischia di scivolare in uno Stato di polizia fiscale pericolosamente attiguo ad uno Stato di polizia tout court, senza più garanzie per i cittadini. La caccia…”

In questo numero:

05 Editoriale di Vittorio Carlomagno
LOTTA ALL’EVASIONE. QUALE MORALITÀ

08 Primo Piano di Daniela Castellano
CHI, COME, QUANDO: PARTE L’OPERAZIONE 730

12 Dal Mondo di Alessandra Potenza
INCOME TAX RETURNS

13 Dall’Italia di Valentina Tortelli
ITALIA: 41 MILIONI DI CONTRIBUENTI, REDDITO BASSO E DICHIARAZIONI ON LINE

14 Economia di Maria A. Rojas Boschetti
START-UP: APERTA LA STRADA VERSO GLI INCENTIVI

15 Speciale di Valeria Varriale
GUIDA ALL’AUTOCOMPILAZIONE DEL MODELLO 730

17 Speciale di Daniela Castellano
730, TUTTE LE NOVITÀ DEL 2013

19 Dalle Istituzioni di Daniela Castellano
SICILIA: ABOLITE LE PROVINCE

20 Good News di Amabile Amato
5 X MILLE: CHI PUO’ RICEVERLO?

Buona lettura!

Lascia un commento