Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

28 Ott 2014

Pavia. Omaggio a Franca Graziano

La città di Pavia ricorda Franca Graziano a un anno dalla scomparsa con due eventi - una tavola rotonda e una lettura scenica - che si terranno mercoledì 29 ottobre. Attrice e donna di cultura, Graziano è stata una presenza importante per la città con il suo impegno nel teatro, con il quale ha affrontato tematiche sociali e civili.

di Vittorio Schieroni

Franca Graziano 

Mi piace ricordarla sul palcoscenico, sotto i riflettori, concentrata nella parte, a leggere una poesia oppure a insegnare quel linguaggio bellissimo che è la recitazione ai suoi allievi di “Motoperpetuo”. Sono ricordi nitidi, ben impressi nella mente di chi, come me, ha avuto il piacere di conoscerla e frequentarla. Per Franca Graziano la passione per il teatro è stata così forte da permeare la sua vita, facendole lasciare l’attività di avvocato civile per potersi dedicare totalmente ad esso. Astigiana di origine, Franca si era trasferita a Pavia ai tempi dell’Università, città dove nel corso del tempo ha portato avanti la sua attività in campo teatrale, con il gruppo Delitti in biblioteca, con la direzione artistica del Festival Transiti, ma soprattutto con il suo “Motoperpetuo“, vero e proprio laboratorio dove sono nati numerosissimi spettacoli di teatro sperimentale e luogo di ritrovo e formazione per chi condivideva con lei l’amore per la recitazione. Collaborando con alcune delle più importanti personalità nazionali, era riuscita a far diventare la sua città di adozione un centro all’avanguardia per il teatro contemporaneo.

Per Franca Graziano è l’omaggio che Pavia le rivolge, a un anno dalla scomparsa, con due momenti di incontro che si terranno mercoledì 29 ottobre 2014 presso altrettante sedi nel centro della città. Alle ore 18 presso la Sala Conferenze del Broletto si terrà la tavola rotonda Il teatro, la strada, la città, a cui parteciperanno il drammaturgo e artista Edoardo Erba, la drammaturga Renata Molinari e l’attrice Paola Bigatto, insieme agli amici di Franca che hanno collaborato all’organizzazione dell’iniziativa. Introdurranno e modereranno Susanna Zatti, Dirigente del Settore Cultura del Comune di Pavia, e Antonio Sacchi, Presidente del Consiglio Comunale; con il saluto dell’Assessore alla Cultura Giacomo Galazzo. Alle ore 21, invece, presso lo spazio di Santa Maria Gualtieri si terrà la lettura scenica L’ira di Pasolini, ultimo spettacolo diretto e fortemente voluto da Franca Graziano, con Vlad Scolari e Alice Protto e musiche dal vivo a cura di Filippo Cuomo Ulloa. Graziano mise insieme alcuni testi di Pasolini nei quali il poeta inveisce contro ingiustizie, disuguaglianze e il potere, affiancando ai testi una partitura sonora con musica e canzoni dal vivo per amplificarne l’effetto dirompente.

I due momenti dedicati a Franca Graziano saranno in grado di mettere in luce aspetti importanti della sua vita e della sua attività artistica, dandoci anche modo di riflettere su come il teatro possa essere uno strumento attuale ed efficace per porsi domande, cercare risposte e ragionare su questioni e situazioni senza tempo che caratterizzano la vita di ognuno di noi, mescolando verità e finzione, realtà e sogno, ritraendo l’essere umano e fornendo nuovi spunti per cercare di migliorarlo.

Per Franca Graziano

Pavia, mercoledì 29 ottobre 2014

Tavola rotonda Il teatro, la strada, la città - ore 18, Sala Conferenze del Broletto, Via Paratici 21

Lettura scenica L’ira di Pasolini - ore 21, Santa Maria Gualtieri, Piazza della Vittoria

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Informazioni: www.comune.pv.it

Lascia un commento