Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

15 Dic 2014

CAMBI PRESENTA IL NUOVO DIPARTIMENTO DI AUTO E MOTO D’EPOCA

auto-cambi.gif

Cambi Casa d’Aste ha deciso di aprire un dipartimento dedicato al mondo del motorismo, principalmente d’epoca, visto il grande interesse che riscuote a livello planetario, proponendosi quale prima casa d’aste italiana a entrare in questo importante settore.
Il responsabile del nuovo dipartimento motorismo d’epoca della  Casa d’Aste è Claudio Rava, genovese, grande appassionato ed esperto di motori, formatosi alla Ferrari e con numerose esperienze internazionali.
Nei primi mesi del 2015 è prevista la prima asta (si stanno già valutando articoli e alcune vetture che hanno partecipato a importanti eventi, quali la 1000Miglia e il Gran Premio Nuvolari) nel frattempo, la casa d’aste genovese con sede nel Castello Mackenzie  e con uffici a Milano e Londra, sarà presente alla “Fiera Auto e moto d’epoca” che si tiene per la fine di ottobre a Padova.
Il mondo del collezionismo legato ai motori comprende non solo vetture e moto d’epoca e moderne di particolare interesse, ma anche un campionario di oggetti estremamente interessante e vario, da memorabilia – come tute di grandi campioni, caschi di piloti, cimeli e cronometri antichi – a dipinti di arte motoristica, trofei, francobolli, libri da collezione, orologi e altro.
Cambi si propone, attraverso questo Dipartimento , di promuovere soprattutto il patrimonio e le aziende italiane che hanno fatto la storia dei motori. Genova, luogo di nascita della Casa d’Aste, vanta infatti una importante tradizione motoristica. Basti pensare che case costruttrici come la Moto Guzzi e la Piaggio (Vespa) sono nate da capitali genovesi, così come era genovese il principale finanziatore della Itala, famosa per aver vinto il raid automobilistico Pechino- Parigi del 1907. Altro personaggio nato nel capoluogo ligure fu l’Ing. Bertelli che, nel 1926, decise di acquistare dal fallimento la Bamford & Martin, divenuta poi Aston Martin, alla cui direzione rimase per dodici anni.

Lascia un commento