Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

27 Feb 2016

Turismo, 300 posti disponibili con la Borsa Mercato del Lavoro di Arezzo

L’appuntamento è per mercoledì 2 marzo dalle ore 10 alle 16 nei padiglioni di Arezzo Fiere e Congressi, in via Spallanzani 23, dove si ritroveranno i responsabili delle aziende in cerca di nuovo personale e i candidati che si presenteranno, curriculum vitae alla mano, per un primo colloquio di selezione.
94-150428103232-foto-francesco-ghignoni-697×400-465×268.jpg
Oltre venti aziende ricercano personale da impiegare nei settori ristorazione, accoglienza, viaggi e intrattenimento. Iscrizioni gratuite sul sito www.borsamercatolavoro.it per partecipare ai colloqui che si terranno il 2 marzo dalle ore 10 alle 16 ad Arezzo Fiere e Congressi. Tra i profili professionali richiesti: cuoco, aiuto cuoco, pizzaiolo, pasticcere, fornaio, operatore di fast food, cameriere di sala, barista, lavapiatti, ma anche chef de rang, commis di cucina, marketing assistant e restaurant manager. Nelle strutture ricettive richiesti receptionist, camerieri ai piani, addetti alla manutenzione e perfino  blogger turistici. Nelle agenzie di viaggio banconisti e tour leader. Ci sono poi molte offerte per chi vuole lavorare nei villaggi turistici come animatore, istruttore di fitness, tecnico audio-luci, ballerino, coreografo. Per la maggior parte dei ruoli sono richiesti titoli di studio o qualifiche professionali adeguate ed esperienza, anche minima, nel settore. Gradita la conoscenza di almeno una lingua straniera. I contratti di lavoro variano dal tempo determinato a quello indeterminato. La Borsa Mercato del Lavoro nel Turismo dedicherà inoltre un’area all’orientamento al lavoro per aiutare gli studenti, i disoccupati e, in generale,  quanti vogliono saperne di più in merito a formazione, tirocini, esperienze all’estero e borse di studio.
Lo scorso anno, per la prima edizione, i candidati furono quasi 1.500 per 153 posti disponibili. Quest’anno l’obiettivo degli organizzatori sta, più che nel richiamare un gran numero di aspiranti lavoratori, nell’attirare persone che abbiano davvero tutti i requisiti richiesti dalle aziende, in modo che l’incontro tra domanda ed offerta si concretizzi al più presto nella firma di un contratto di lavoro, con reciproca soddisfazione di titolare e neoassunto.
“I posti disponibili sono, per la precisione, 286 dei quali circa la metà in provincia di Arezzo, alcuni in provincia di Siena e gli altri in villaggi turistici”, precisa Catiuscia Fei, vicedirettrice della Confcommercio e coordinatrice del Centro Servizi aretino dell’Ente Bilaterale del Turismo Toscano insieme a Diego Loreto della Uiltucs-Uil.
“La partecipazione alla Borsa Mercato è gratuita”, ricorda la Fei, “chiunque può presentarsi  all’accettazione per sottoporsi ai colloqui ma è preferibile comunque, per accelerare l’ingresso, che i candidati si registrino, sempre gratuitamente, attraverso il sito www.borsamercatolavoro.it. Poi non dovranno fare altro che presentarsi la mattina del 2 marzo ad Arezzo Fiere muniti di diverse copie del proprio curriculum vitae e mettersi in fila al desk delle imprese selezionate per parlare di persona con i responsabili”.
La Borsa Mercato del Lavoro nel Turismo dedicherà un’area specifica anche all’orientamento al lavoro per aiutare gli studenti, i disoccupati e, in generale,  quanti vogliono saperne di più in merito a formazione, tirocini, esperienze all’estero e borse di studio.
Saranno presenti vari desk informativi, da quello dell’Ente Bilaterale del Turismo Toscano, per conoscere le offerte di lavoro del settore in Toscana, a quello sul Progetto Giovanisì della Regione Toscana, pensato per favorire l’autonomia dei giovani con azioni mirate di sostegno anche finanziario in 6 macroaree: tirocini, casa, servizio civile, fare impresa, lavoro, studio e formazione. Ci saranno inoltre l’Informagiovani di Arezzo, l’Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori ISFOL, lo sportello Eures (EURopean Employment Services) per chi è interessato a lavorare in altri paesi europei, ed il Centro Studi Pluriversum, che darà informazioni per orientarsi nel mercato del lavoro, conoscere i canali per la ricerca attiva di lavoro, valutare le opportunità e fissare obiettivi per la costruzione della propria carriera. Infine sarà presente Eurodesk Casentino, la struttura del programma comunitario Erasmus+ che offre ai giovani che desiderano muoversi in un contesto europeo notizie su eventuali tirocini presso le istituzioni dell’Unione Europea, ma anche su scambi giovanili, servizi di volontariato, lavoro stagionale o alla pari, concorsi, premi e progetti.

Lascia un commento