Testata di informazione sul mercato dell'arte e la cultura
Direttore Paolo Vannini - Direttore Editoriale Pierluigi Massimo Puglisi

Articoli News Spettacolo Restauro Design Fotografia Antiquari, Gallerie e Musei Attenzione prego
Aste Europee Aste Italiane Aste Extra Europee Aste Press&Top Lots Libri e Riviste

3 Apr 2013

Torino, ad Artelibro 53 manifestazioni al convegno «Le Città del Libro», 5 e 6 aprile

torino-artelibro.gif Tutelare e difendere il vincolo necessario tra le manifestazioni legate al libro e il territorio in cui sono nate . Dal Festival francescano a quello del Libro ebraico, da Una montagna di libri a Mare, sole, cultura, oggi in Italia sono dell’ordine delle centinaia le località grandi e piccole che ospitano e organizzano manifestazioni legate al libro quali festival letterari, saloni, reading e incontri con l’autore. È un numero cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni, che se da un lato testimonia l’impegno a valorizzare il libro e la cultura come importante attrattore turistico e fattore di crescita economica, dall’altro pone il problema di un coordinamento dell’offerta e del rapporto con le risorse che - notoriamente - sono sempre meno e sempre più difficili da reperire.

Con questo spirito cinquantatré fra le più attive e importanti manifestazioni delle «Città del Libro» d’Italia si incontrano per la prima volta a Torino venerdì 5 e sabato 6 aprile 2013 nella sala Agorà UniCredit (via XX Settembre 29, Torino).Artelibro Festival del Libro d’Arte di Bologna è fra le cinquantatre realtà presenti a Torino il 5 e 6 aprile 2013 al convegno “Le città del libro”, promosso dalla Città di Torino e dal Centro per il Libro e la Lettura di Roma.
Il rapporto che Artelibro Festival del Libro d’Arte ha stretto con la sua città natale, Bologna, ha raggiunto il traguardo dei DIECI ANNI. Dal 19 al 22 settembre 2013 il Festival festeggerà, infatti, la sua decima edizione nella sede, ormai storica, di Palazzo Re Enzo e del Podestà, coinvolgendo tutta la città con mostre ed eventi che occuperanno temporaneamente i suoi palazzi antichi, sedi di Musei e Biblioteche, e gli spazi privati. La valorizzazione del patrimonio librario storico e artistico del territorio e delle attività ad esso connesse è stata infatti, fin dal primo anno, tra gli obiettivi primari di Artelibro.

A tal fine il Festival, nato per iniziativa dell’Associazione Artelibro, con l’insostituibile sostegno di Comune di Bologna, Provincia di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Alma Mater Università di Bologna, ha istituito il progetto Biblioteca d’arte diffusa che offre ai visitatori la possibilità di scoprire il meglio dello straordinario patrimonio librario della città in itinerari speciali con visite guidate alle biblioteche e ai musei di Bologna.

La manifestazione, anno dopo anno, ha conquistato una straordinaria partecipazione di pubblico (da 20.000 visitatori nel 2004 a 50.000 nel 2012) e di espositori italiani e internazionali provenienti da ogni parte del mondo, dal Giappone agli Stati Uniti d’America, oltre naturalmente a tutti i paese europei: in questi anni hanno esposto ad Artelibro circa 200 librai antiquari, oltre 350 importanti marchi editoriali e realtà indipendenti legate al mondo dell’autoproduzione, i più autorevoli editori di fac-similari e di libri d’artista, di volumi a tiratura limitata e stampe d’arte, enti istituzionali, associazioni e più di 130 magazine specializzati. Soltanto nelle ultime tre edizioni, all’interno della grande Libreria dell’Arte in Piazza Maggiore, sono stati esposti circa 1.800 titoli d’arte, mentre nel 2010, in occasione del Congresso Internazionale dei Librai Antiquari, si è toccato il record di circa 15.000 volumi antichi esposti a Palazzo Re Enzo.

Tema guida di Artelibro 2013 è “MUSICA PER GLI OCCHI. Collezionismo all’Opera”. In occasione del decennale del Festival i librai antiquari A.L.A.I. Associazione dei Librai Antiquari d’Italia, tradizionali partner di Artelibro, presenteranno, come ogni anno, preziosi libri e documenti antichi. Editori d’arte, gallerie e artisti esporranno libri d’artista e di pregio e riviste specializzate, fino ad arrivare alle sperimentazione multimediale dell’editoria digitale, a cui sarà dedicata una sezione indipendente della mostra-mercato.

Il libro d’arte è l’assoluto protagonista di questa kermesse culturale che trasforma ogni anno Bologna nella capitale internazionale del libro antico, di pregio e d’artista. Celebri bibliofili, collezionisti e storici dell’arte danno vita a lezioni e cicli di conferenze gremite di pubblico, mentre gli artisti offrono il loro originale contributo “su carta”, per lo più inedito. Immancabili le sezioni Artelibro Professionale cui ogni anno collabora, tra le molte istituzioni, AIE Associazione Italiana Editori, e Artelibro Ragazzi con workshop e mostre dedicate ai più piccoli e agli adolescenti.

Oltre 200 le mostre di libri d’artista che Artelibro ha promosso in questi anni, come Diari di viaggio di David Tremlett (Cappella dei Carcerati, 2004) e The Infinite Library di Haris Epaminonda e Daniel Gustav Cramer (Biblioteca Universitaria di Bologna, 2010), oltre alle mostre di libri antichi come I Corali benedettini di San Sisto a Piacenza (Museo Medievale di Bologna, 2012).

5-6 aprile 2013
Sala Agorà UniCredit, Torino

Questo il programma degli interventi:

Venerdì 5 aprile
Ore 17.00. Piero Fassino (sindaco della Città di Torino), apertura del convegno; Michele Coppola (assessore alla Cultura, Regione Piemonte), saluto della Regione Piemonte; Antonio Saitta (presidente Provincia di Torino), saluto della Provincia di Torino.
Ore 17.40. Gian Arturo Ferrari (presidente Centro per il Libro e la Lettura), Una forma italiana di promozione della lettura.
Ore 18.00. Gustavo Zagrebelsky (Università degli Studi di Torino), Libri, cultura, democrazia.
Sabato 6 aprile
Ore 9.30. Rolando Picchioni (presidente Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura), Le città del libro, fra governance e sussidiarietà.
Intervengono: Giulia Cogoli (Festival della Mente, Sarzana - Dialoghi sull’uomo, Pistoia), Pier Gaetano Marchetti (Bookcity, Milano), Gian Mario Villalta (Pordenonelegge, Pordenone), Maria Ida Gaeta (Letterature. Festival Internazionale di Roma), Sergio Chiamparino (presidente Compagnia di San Paolo), Antonio Maria Marocco (presidente Fondazione Crt), Giuseppe Guzzetti (presidente Fondazione Cariplo, Presidente Acri - Associazione Casse di Risparmio Italiane), Matteo Melley (presidente Cassa di Risparmio di La Spezia), Giovanni Puglisi (Presidente Fondazione Sicilia).
Ore 11.00. Coffee break.
Ore 11.30. Guido Guerzoni (Università Bocconi, Milano), Le ricadute economiche, sociali e culturali dei festival.
Intervengono: Marzia Corraini (Festivaletteratura, Mantova), Giuseppe Laterza (Festival dell’Economia, Trento), Vittorio Bo (Festival della Scienza, Genova), Carlo Fuortes (Libri come. Festa del Libro e della Lettura, Roma), Marcello Fois (Isola delle storie, Gavoi).
Ore 13.00. Pranzo.
Ore 15.00. Girolamo Sciullo (Università di Bologna), Un bene culturale? Il quadro giuridico e istituzionale.
Intervengono: Rossana Rummo (direttore generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali ed il Diritto d’autore), Alberto Galla (presidente Ali, Associazione Librai Italiani), Marco Polillo (presidente Aie, Associazione Italiana Editori), Stefano Parise (presidente Associazione Italiana Biblioteche), Vincenzo Santoro (Ufficio Cultura Anci).
Ore 16.30. Coffee break.
Ore 17.00. Giuliano Amato (presidente Enciclopedia Treccani), Locale e nazionale nella produzione del libro.
Ore 17.30. Saluto di chiusura del Sindaco di Torino e del Ministro per i Beni e le Attività Culturali.
A seguire: Conferenza di chiusura. Paolo Baldacci, Nietzsche, De Chirico: enigmi sabaudi.

Il sito internet www.artelibro.it è attivo tutto l’anno come strumento di supporto e di diffusione delle ultime novità dell’editoria d’arte italiana e internazionale, anche attraverso attività di newsletter, con picchi di 1.500 visite giornaliere.

Ufficio stampa: Irene Guzman - tel. 349 1250956

Lascia un commento